Perché vestire
biologico?

La scelta di indossare capi realizzati con tessuti naturali e biologici é consigliata sia a chi vuole evitare di esporre il proprio corpo al contatto con sostanze pericolose, sia a chi desidera tutelare la salute dell'ambiente evitando l'acquisto di prodotti realizzati da uno dei settori più inquinanti in assoluto.

ChiaroScuro é una realtá moderna e innovativa che ha messo al primo posto il benessere dei propri clienti, trovando il giusto equilibrio tra il rispetto per la salute e l’eleganza inconfondibile del made in Italy.

Ecco a voi la prima Bio-Tshirt fashion victim, accattivante nello stile, nella comunicazione e nella grafica, ma soprattutto nei tessuti e nelle tecniche di stampa.

5/5

I vestiti che indossiamo quotidianamente sono a diretto contatto con la nostra pelle e con zone sensibili del corpo; attraverso il contatto pelle/tessuto queste sostanze tossiche e cancerogene vengono assorbite dal nostro corpo: si tratta di una lenta e costante intossicazione. Secondo una indagine patrocinata dall’Unione Europea infatti circa l’8% delle patologie della pelle ha come causa l’abbigliamento indossato. Purtroppo non mancano i casi più gravi e in Italia, su un campione di 400 dermatiti gravi circa il 70% è dovuto proprio i tessuti. Spesso queste forme più gravi di dermatite sono causate dalla presenza sui tessuti di sostanze nocive che sarebbero in realtà vietate in Italia e in Europa ma purtroppo chi acquista non è spesso tutelato per effetto di diversi limiti: scarsi o assenti controlli sull’abbigliamento importato; etichette poco chiare, incomplete o volutamente errate; difficoltà di controllare capillarmente gli articoli in commercio; legislazione Europea permissiva sull’utilizzo di sostanze pericolose per settore abbigliamento. Credete che si tratti di casi isolati? purtroppo la presenza di sostanze nocive nei capi d’abbigliamento non è così rara. Uno studio condotto in Italia, per conto del Ministero della Salute, conferma infatti che nei tessuti si trovano spesso sostanze potenzialmente dannose. Dalla coltivazione alle successive fasi di lavorazione dei tessuti, la produzione dei vestiti fatta secondo il metodo tradizionalmente diffuso implica un abuso di sostanze chimiche dannose che inquinano l’ambiente: il suolo, l’aria e l’acqua. Nell’agricoltura intensiva per la produzione del cotone viene fatto largo utilizzo di pesticidi e fertilizzanti chimici. Nell’industria tessile, per il trattamento dei tessuti, ad esempio nei processi di colorazione, impermeabilizzazione, lavaggio etc. sono utilizzate più di 2000 sostanze chimiche, molte delle quali altamente pericolose ed inquinanti: secondo l’associazione Altroconsumo l’industria tessile è quella più inquinante al mondo dopo quella di produzione di energia da fonti fossili.

Spedizioni Veloci

You get your parcel quickly

Tantissime Offerte

Make sure by yourself!

Vasto assortimento

For all tastes